Strudel di pere e zenzero per ripartire con dolcezza (ma senza zucchero)

strudel

Siamo al momento di svolta nella successione delle stagioni, il momento che preferisco dell’anno. Una sottile malinconia accompagna questo cambiamento, ma appena percepita, senza sconvolgerci troppo: il tramonto che anticipa la sua venuta ogni giorno di più, le piante che abbandonano quel verde smagliante e iniziano a mostrare la loro caducità, i frutti della terra che si fanno più dolci e ci chiedono di pazientare per poterli assaporare.
Per il nostro calendario l’autunno non è ancora arrivato, ma secondo la macrobiotica ci troviamo già nel pieno dell’energia Terra, la “quinta stagione”. È proprio il sapore dolce quello che caratterizza la qualità energetica Terra, il sapore che rilassa il plesso solare e gli organi qui collocati (milza, pancreas, stomaco). Perciò se sentiamo voglia di dolce è importante assecondarla, ma nel modo giusto: scegliendo il cibo di stagione che è già naturalmente dolce; non esageriamo con la frutta ed evitiamo i dolci ricchi di zucchero e dolcificanti, perché all’estremo il sapore dolce danneggia proprio gli stessi organi. Perciò ho pensato di preparare uno strudel con ingredienti naturali e di stagione, sorprendentemente gustoso grazie alla coppia di ingredienti pera e zenzero, che può trasformare un classico dessert in una piacevole sorpresa!

Strudel di pere e zenzero
150 g di farina di tipo 2
150 g di farina integrale
40 g di olio di mais + 2 cucchiai
40 g di malto
succo di mela qb
un pizzico di bicarbonato
un pizzico di sale
30 g di cornflakes al naturale (senza zucchero, olio, burro)
per la farcia:
5-6 pere mature (qualità Conference o Williams)
100 g di uvetta
100 g di mandorle e nocciole
qualche centimetro di radice di zenzero fresca

Iniziare con la farcia: pulire le pere e tagliarle a tocchetti. Si possono sbucciare o meno, a seconda del gusto (in ogni caso, meglio che sia frutta biologica). Aggiungere le uvette, un pizzico di sale e qualche cucchiaio di succo di mela. Accendere il fuoco e cuocere dolcemente con coperchio finché le pere sono molto morbide. Grattugiare lo zenzero e spremerlo nella pentola, poi spegnere il fuoco. Se la frutta facesse troppa acqua, tenere scoperto per far evaporare il liquido.
Lasciare raffreddare. Nel frattempo, impastare le polveri con l’olio, il malto e un po’ di succo di mela, quel tanto che basta per avere un composto abbastanza sodo e non appiccicoso. Stendere al mattarello per ottenere un rettangolo dello spessore di pochi millimetri, il più sottile possibile. Meglio stendere su un foglio di carta da forno, ci aiuterà ad arrotolare. Frullare o pestare i cornflakes per ottenere quasi una farina, simile al pangrattato. Spennellare con i 2 cucchiai di olio e cospargere con la polvere di cornflakes. Farcire con la frutta cotta e la frutta secca tritata grossolanamente, disposta su tutto il rettangolo stando distanti dai bordi. Iniziare a fare lo strudel: ripiegare subito i margini corti su se stessi, poi arrotolare a partire dal lato lungo inferiore e continuare fino a chiudere. È importante che il margine superiore lungo sia libero dalla farcia per poter sigillare bene lo strudel. Applicare delle aperture sulla superficie per fare uscire l’umidità in eccesso. Infornare a 170° e cuocere per circa 45 minuti.